Spareggi Europa League: il Milan passeggia sullo Škendija. Mancini KO

Spareggi Europa League: il Milan passeggia sullo Škendija. Mancini KO

Tutto facile per il Milan nella gara di andata degli spareggi valevoli per l’accesso ai gironi della fase finale di Europa League. I rossoneri si impongono per 6-0 sui macedoni dello Škendija, con doppiette di Montolivo e del neoacquisto André Silva.

Rossoneri spietati

Doveva essere una goleada, per giocare il ritorno del 24 agosto in Macedonia con la massima serenità ed affrontare senza stress l’esordio in Serie A di dopodomani contro il Crotone. E goleada è stata.

Davanti a più di 40 mila tifosi, Montella fa scendere in campo una squadra che se non è quella titolare poco ci manca: dentro tutti i big ad eccezione di Rodriguez, Musacchio e Bonaventura, con Montolivo che sostituisce l’infortunato Biglia. Per Bonucci è la prima gara ufficiale europea con la sua nuova squadra, e indossa la fascia di capitano.

Al di là del risultato finale le buone notizie per Montella arrivano soprattutto dal campo: Çalhanoğlu e Conti offrono un’ottima prestazione sia sul piano fisico che su quello tattico, dimostrando di aver già compreso appieno le strategie dell’allenatore. André Silva regala i primi gol ufficiali ai suoi nuovi tifosi e lo fa con una doppietta, e lo stesso fa Borini (arrivato dal Liverpool), segnando il momentaneo 4-0.

C’è anche tempo per ammirare un bel Montolivo, anche lui a segno in due occasioni e per una volta solamente applaudito dai suoi tifosi.

IL TABELLINO

Milan-Škendija 6-0 (p.t. 3-o)

Marcatori: 13′ Silva, 25′ Montolivo, 28′ Silva, 67′ Borini, 68′ Antonelli, 85′ Montolivo

Ammoniti: Cuculi (Šk), Bonaventura (Mi)

Arbitro: Lechner (A)

Tabellone equilibrato

Quello del Milan è l’unico risultato tennistico della giornata, e anzi è l’unico in cui fra le due contendenti si sia registrato uno scarto superiore a due reti.

Fra gli esiti più sorprendenti, a testimonianza dell’equilibrio del tabellone, va segnalato quello dello Zenit di Mancini uscito sconfitto per 0-1 dalla trasferta a Utrecht, mentre perdono in casa il Panathīnaïkos contro l’Athletic di Bilbao (da 2-0 a 2-3 in dieci minuti) e l’Ajax, sconfitto di misura (0-1) dal Rosenborg.

Partenza col freno a mano tirato anche per l’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia, fermato in casa degli sloveni del Domžale (1-1), compagine impegnata in Europa League sin dal primo turno preliminare.

 

 

Leave a Reply