Serie A 28ma giornata: risultati e classifica

Serie A 28ma giornata: risultati e classifica

Sorpasso riuscito. La 28ma giornata è quella che ha decretato ufficialmente il sorpasso della Juventus sul Napoli in vetta alla classifica di Serie A, e forse è stata anche quella in cui si è decisa la stagione 2017/2018.

Già nel pomeriggio di ieri gli uomini di Allegri battevano in casa per 2-0 l’Udinese, con doppietta di un Dybala mai così in forma durante questo campionato (splendido il primo gol su punizione) e potendosi permettere il lusso di sbagliare un rigore con Higuain.

In serata al Napoli ha fatto visita all’Inter, non andando però oltre lo 0-0 finale. Risultato: Napoli a 70 punti dopo 28 partite giocate, Juventus a 71 con una gara ancora da recuperare (mercoledì prossimo, in casa, contro l’Atalanta).

Scorrendo la classifica, la Roma si conferma terza forza del campionato rifilando un sonoro 3-0 casalingo al Torino grazie alle reti di Manolas, De Rossi e Pellegrini. Per la Roma è la quarta vittoria nelle ultime 5 partite, mentre con questa sconfitta Mazzarri ha fatto ufficialmente peggio di Mihajlovic nelle prime sette gare disputate.

La Roma ora in classifica ha 56 punti, 14 in meno del Napoli ma 3 in più rispetto alla Lazio che a Cagliari non va oltre il 2-2. Vantaggio isolano di Pavoletti al 25′ a cui fa eco l’autogol di Cappitelli 10 minuti più tardi. Cagliari ancora in vantaggio con Barella su rigore al 75′, mentre Immobile fissa con un magistrale colpo di tacco (forse il gol più bello dell’anno) il risultato finale sul 2-2 al 95′.

Subito dietro le romane troviamo le milanesi. L’Inter con il pareggio contro il Napoli sale a 52 punti e ora è quasi alla portata del Milan, a quota 47. Gli uomini di Gattuso stanno pian piano riscattando un inizio di stagione da dimenticare e, battendo per 1-0 il Genoa al Marassi (rete di Silva al 94′), sono ora la sesta forza del campionato in solitaria.

Settima è la Sampdoria, che perde il treno delle grandi cadendo clamorosamente a Crotone: 4-1 il finale per i padroni di casa. Con il Crotone alla ribalta, si fa sempre più viva la lotta per non retrocedere: ora le squadre che si contendono il quartultimo posto sono 5 (Verona, Spal, Sassuolo, Crotone e Chievo) e sono separate da soli 3 punti.

Leave a Reply