Serie A 17a giornata. La Juve scavalca l’Inter ed è seconda. Disastro Milan

Serie A 17a giornata. La Juve scavalca l’Inter ed è seconda. Disastro Milan

Quella di quest’anno non sarà la Serie A più bella di tutti i tempi, ma sicuramente non annoia mai.

In poche settimane la vetta della classifica è stata ripetutamente ribaltata, col Napoli che sembrava in fuga solitaria fermato dalla Juve e superato dall’Inter, salvo poi assistere al controsorpasso degli azzurri di Sarri a seguito della clamorosa sconfitta dei nerazzurri di sabato scorso, in casa, contro l’Udinese.

E l’Inter viene superata anche dalla Juventus, che liquida a domicilio il Bologna per 3-0 con reti di Pjanic, Mandzukic e Matuidi (per lui primo gol in Serie A). Dopo la vittoria sul Torino, ora i campani sono primi a 42 punti, seguono i bianconeri a 41, Inter terza a 40.

Per il Milan un 3-0 che non ammette giustificazioni

Continua l’annata nera del Milan, che nonostante una campagna acquisti stellare e l’esonero di Montella non riesce ancora a dare un senso a questa stagione. Dopo il pareggio a Benevento e la vittoria sul Bologna, Gattuso beve il suo primo calice amaro della sconfitta a Verona, dove gli scaligeri si impongono con un secco 3-0. Le reti portano la fima di Caracciolo, Kean e Bessa. Rossoneri ora ottavi in classifica, con un solo punto di vantaggio su Fiorentina e Torino, e braccati addirittura Udinese, Bologna e Chievo.

Continua invece il buon momento della Roma, non senza qualche polemica. All’Olimpico i giallorossi hanno ragione di un Cagliari temerario solo al 94′ grazie a una rete in mischia di Fazio. Inutili le proteste dei sardi per una presunta irregolarità sull’azione; Damato convalida anche dopo aver consultato il VAR.

Sembra aver perso un po’ di smalto (nonché 5 punti dai cugini d’oltre Tevere) la Lazio, che si fa fermare sul 3-3 dall’Atalanta. Dopo il doppio svantaggio (per la Dea reti di Caldara e Ilicic) i biancoazzurri pareggiano con doppietta di Milinkovic-Savic. Non è finita, i bergamaschi tornano di nuovo in vantaggio ancora con Ilicic e la Lazio deve faticare fino al 79′ per raggiungere un faticoso pareggio grazie a L. Alberto.

Gli altri risultati: Benevento-Spal 1-2; Crotone-Chievo 1-0; Fiorentina-Genoa 0-0; Sampdoria-Sassuolo 0-1.

In coda punti importanti per Spal e Verona, che per la lotta salvezza si avvicinano pericolosamente a Genoa, Crotone, Sassuolo e Cagliari.

 

Leave a Reply