Semifinali Coppa Italia: Juve e Milan passano di rigore

Semifinali Coppa Italia: Juve e Milan passano di rigore

La Juventus vince e passa, ma il rigore è dubbio

Allo Stadium il primo tempo sembra tutt’altro che un copione scritto. L’Atalanta gioca senza nessuna paura e anzi si fa pericolosa in almeno due occasioni con il Papu Gomez. Ma la Juve non sta a guardare, e prima Douglas Costa, poi Mandzukic, poi Asamoah rischiano mi mettere anzitempo fine alle velleità dei nerazzuri di Bergamo. Il primo tempo si conclude a reti inviolate; ammoniti Chiellini e Pjanic per la Juventus, Gomez per l’Atalanta.

La seconda metà dell’incontro è, se vogliamo, ancora più bella della prima. Prima ancora Gomez, in contropiede, scavalca dalla 3/4 di campo Buffon (molto avanzato nell’occasione). Il pallone sembra destinato in rete, ma si infrange sul palo esterno della porta bianconera. A pareggiare i conti dei legni ci pensa qualche minuto più tardi Douglas Costa, cogliendo in pieno la traversa con un bel sinistro a rientrare.

La svolta del match si ha al 75′, quando Mancini commette un errore di ingenuità atterrando in area un avversario. Pjanic dal dischetto è infallibile, e la partita finisce praticamente lì.

Juventus e Milan: quinta finale nella storia

Nella gara decisiva per l’assegnazione del titolo gli uomini di allegri se la vedranno col Milan. Gattusto schiera in campo all’Olimpico nella gara di ritorno contro la Lazio un 4-3-3 a trazione anteriore, ma l’incontro non va oltre lo 0-0 nei primi 90°. Stesso risultato dell’andata, si va ai supplementari, inutili però a sbloccare il tabellone. E allora ecco che per decidere la seconda finalista si dovrà ricorrere alla lotteria dei calci di rigore.

Dal dischetto segna Immobile (L), poi sbagliano in ordine Rodriguez (M), Milinkovic-Savic (L), Montolivo (M) e Lucas Leiva (L). Sugli i scudi i due portieri, che ne parano due di fila a testa. Bonaventura (M) pareggia i conti dal dischetto, così come non sbagliano Parolo (L), Borini (M), Anderson (L) e Bonucci (M). Si va ad oltranza, e segnano Lulic (L) e Calhanoglu (M). Ramos Marchi calcia alla stelle la sua opportunità, e Romangoli può così regalare al Milan la quinta finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Leave a Reply