Ritiro Buffon, ma sempre a disposizione della Juve e della Nazionale

Ritiro Buffon, ma sempre a disposizione della Juve e della Nazionale

Gigi Buffon si ritira a fine stagione. Il portierone bianconero lo ha confermato in un’intervista al quotidiano torinese Tuttosport, nella quale Gigi ha fatto sapere che, nonostante tutto, sarà sempre al servizio della Juve e della Nazionale.

Buffon ha detto di volersi ritirare perché, alla soglia dei 40 anni, la sua presenza sarebbe di ostacolo ad altri portieri che cercherebbero di emergere, sia in bianconero che in azzurro.

Buffon e la Nazionale. Gigi conferma il dispiacere di non giocare il mondiale, e il sesto di fila lo avrebbe iscritto nella leggenda. Non sarà così, ma nonostante tutto la sua carriera è ricca di successi, costellata dal Mondiale del 2006 in Germania. Buffon conferma che gli sarebbe piaciuto giocare con Barzagli e De Rossi, calciatori con cui condivide la presenza in azzurro da oltre 10 anni.

Nonostante il fallimento della qualificazione e le ultime, brutte, partite, il team è cresciuto, ora si trova tra le prime otto nazionali in Europa. Certo è che, secondo Buffon, che si sentono le mancanze di giocatori di classe assoluta come Del Piero, Totti, Baggio e Pirlo.

Buffon e la Juventus. Parlando di Juve, Buffon parla anche di valori trasmessi dalla casacca e dalla famiglia Agnelli. In bianconero c’è, secondo il numero uno, la massima professionalità. Arrivato a Torino 17 anni fa (da Parma) ha vissuto un cambiamento definito “fantastico”.

Buffon e il suo erede. Cercando di scegliere il suo erede, Gigi Buffon nomina Neuer, bravissimo sia con le mani che con i piedi.

Leave a Reply