Riparte la Premier League. Esordio disastroso per Conte

Riparte la Premier League. Esordio disastroso per Conte

Fra le giornata di venerdì 11 e quella di domenica 13 si giocherà il primo turno del massimo campionato di calcio inglese, la Premier League.

Competizione da sempre fra le più affascinanti del panorama mondiale già venerdì ci ha regalato uno spettacolare 4-3 fra l’Arsenal ed il Leicester, squadra dei miracoli nella stagione ’15/’16. Ieri altra valanga di gol, con il Watford che ha fermato gli ospiti di lusso del Liverpool sul 3-3.

Oggi si giocherà il grosso delle gare che compongono questo primo turno, sei per l’esattezza, di cui cinque già concluse. Bene la neopromossa Huddersfield, gloria del calcio inglese a metà degli anni venti e assente dalla Premier dalla stagione 2001/2002, che batte 3-0 il Crystal Palace in trasferta. Si registrano poi le vittorie casalinghe di misura (1-0) dell’Everton sullo Stoke City e del West Bromwich sul Bournemouth. Pareggio a reti inviolate fra Southampton e Swansea.

DISASTRO CHELSEA – Il risultato più eclatante di questo primo turno, benché ancora non concluso, rimane tuttavia quello dei campioni in carica del Chelsea di Antonio Conte, battuti in casa dal Burnley per 3-2 (l’anno scorso finì 3-0 per i blues a Londra, 1-1 nel Lancashire). Con la mente ancora alla sconfitta in Community Shield di otto giorni fa, il Chelsea è assente ingiustificato per tutto il primo tempo della partita.

Burnley tre volte in vantaggio con Vokes al 24′, Ward al 39′ e di nuovo Vokes al 43′ del primo tempo. Il Chelsea gioca in 10 già dal 14′, quando Cahill viene mandato anzitempo sotto la doccia con un rosso diretto. All’intervallo i blues sono sotto di tre gol.

Si riparte e al 59′ Morata rileva Batshuayi, passano 10 minuti e lo spagnolo timbra il primo cartellino della stagione su colpo di testa. L’ex Juve partecipa attivamente anche al raddoppio dei suoi, quando all’88’ allunga di testa per David Luiz che di sinistro insacca in rete.

Il Chelsea ci prova ma è troppo tardi, e la seconda espulsione (Fàbregas per doppia ammonizione) fa finire agli uomini di Conte la partita sotto di un gol e in 9 contro 11.

GLI ALTRI INCONTRI – La giornata non è ancora terminata: in questo momento si affrontando Bringhton e Manchester City, mentre domani sarà la volta di Newcastle-Tottenham e Manchester United-West Ham.

Leave a Reply