Ottavi Champions League: bene le inglesi, benino la Juve, male il PSG

Ottavi Champions League: bene le inglesi, benino la Juve, male il PSG

Martedì 13 e mercoledì 14 febbraio si è giocata la prima tranche delle gare di andata degli ottavi di finale della Champions League 2017/2018. Quattro incontri in totale, mentre gli altri 4 verranno disputati settimana prossima.

Il Man. City passeggia, la Juve spreca un’occasione

Aprono le danze Basilea e Manchester City in una delle gare dall’esito più scontato dell’intero tabellone. I pronostici (fra cui il nostro, azzeccato) erano tutti a favore dei Citizen, schiacciasassi in Premier League e mattatori anche in Champions.

Contro gli uomini di Guardiola non ha potuto nulla il Basilea, che in casa è stato travolto per 4-0 con reti di Gundogan (14′), Silva (18′) e Aguero (23′). In meno di 25 minuti il Manchester ipoteca il passaggio ai quarti, e Gundogan trova anche il tempo di togliersi lo sfizio della doppietta, tornando al gol al 53′.

A Torino la Juve spreca una grande occasione di battere il Tottenham in casa e andare a giocare la gara di ritorno con la mente più leggera. I bianconeri non sembrano al topo sul piano tattico, Higuain sembra per lunghi tratti giocare da solo e infatti dopo soli 9′ ha già portato i suoi sul 2-0.

Ma gli inglesi, si sa, non mollano mai, e accorciano le distanze con Kane al 35′. Lo stesso Higuain sul fine del secondo tempo sbaglia il rigore che poteva chiudere l’incontro, e secondo una legge del calcio non scritta ma quantomai vera, gli Spurs agguantano il pareggio al 71′. Ora per la Juve si fa dura, e sebbene nulla è perduto bisognerà andare a Londra con il piglio giusto, sicuramente diverso rispetto a quello visto in campo nella gara d’andata.

Real spietato, Liverpool sugli scudi

Ma il risultato più clamoroso è quello del Bernabeu di Madrid. Padroni di casa spietati contro un Paris Saint-Germain che quest’anno aveva forti velleità di alzare la coppa e che invece dopo il vantaggio di Rabiot si fa raggiungere da C. Ronaldo (rigore al 45′) che raddoppia all’83’. Tre minuti dopo Marcelo fissa il finale sul 3-1.

A Parigi ci sarà da divertirsi.

Sul velluto anche il Liverpool, che rifila al Porto un sonoro 5-0 a domicilio. Eroe della serata è Mane (tripletta per lui), ma si segnalano anche le reti dell’ex romanista Salah e di Firmino.

 

Leave a Reply