Ottava giornata di Serie A, primo spartiacque della stagione

Ottava giornata di Serie A, primo spartiacque della stagione

Se il doppio turno della Nazionale ha lasciato un po’ l’amaro in bocca ai tifosi italiani in quanto a emozioni, ecco che con l’ottava giornata arriva subito un momento per rifarsi gli occhi. Definito senza esagerare troppo “il turno dei tre big match“, in questa ottava tornata si affrontano incrociandosi le prime sei in classifica, nonché le 6 squadre che più di tutte hanno qualche velleità di vincere lo Scudetto.

Juve-Lazio con Dybala in panchina

Si parte fra poco: alle 18:00 all’Allianz Stadium la Juve aspetta la Lazio in quello che forse è l’incontro più interessante della giornata. All’ultimo turno i bianconeri hanno perso la testa della classifica a causa del rocambolesco pareggio contro l’Atalanta e giocheranno per non concedere al Napoli la prima fuga stagionale. Ma dovranno vedersela con una Lazio in formissima che ha arriva a Torino dopo il tennistico 6-1 rifilato al Sassuolo, dopo aver battuto il Milan ed essendo stata fermata solo dalla capolista Napoli. Scontro nello scontro sarà quello fra Dybala (acciaccato, partirà dalla panchina) e Immobile, rispettivamente primo e secondo della classifica marcatori.

La Roma ospita il Napoli e ritrova De Rossi

Anche se la Juventus dovesse avere la meglio sui biancocelesti, il Napoli avrebbe comunque la possibilità di mantenere il primato battendo questa sera la Roma all’Olimpico. I partenopei oggi sono la prima forza del campionato, ma la Roma è quella che con 4 vittorie di fila nelle ultime 4 gare ha il miglior passo, secondo solo a quello degli azzurri di Sarri. Nella Roma rientra De Rossi, mentre per il Napoli possibile staffetta fra Allan e Zielinski.

Domenica il derby della Madonnina

Anche se non vale il primato in classifica, il derby di Milano rimane uno dei più affascinanti d’Italia. Milan e Inter si affronteranno domani sotto le magiche “luci a S. Siro”, con Spalletti ancora in dubbio se schierare Gagliardini o Vecino e Montella costretto a trovare identità ed giusto passo ala sua squadra se vuole arrivare a mangiare il panettone.

Concludono il turno Fiorentina-Udinese (domani, ore 12:30), Bologna-Spal, Cagliari-Genoa, Crotone-Torino, Sampdoria-Atalanta, Sassuolo-Chievo (tutte domani alle 15:00) e Verona-Benevento, che verrà giocata alle 20:45 in contemporanea con il derby.

Leave a Reply