La Juventus si laurea campione d’Europa (in borsa)

La Juventus si laurea campione d’Europa (in borsa)

La Juve è campione d’Europa, almeno per quanto riguarda l’aspetto azionistico della società.

Nel 2017 infatti nessuno ha fatto meglio della Vecchia Signora sul campo dell’economia, ma sarebbe stato davvero difficile eguagliare il +154% fatto registrare da marchio Agnelli. In numeri, le azioni della Juventus sono passate dal valere 0,305 euro a inizio 2017 ad essere scambiate a 0,764 euro a fine anno. Di conseguenza è lievitata anche la capitalizzazione della società, che oggi è pari a 780 milioni.

Gli 0,764 € attuali non costituiscono neanche il valore più alto raggiunto dalle azioni bianconere, che erano addirittura superiori alla vigilia della scorsa finale di Champions. Meglio hanno fatto solo il Manchester United (2,4 miliardi) e l’Arsenal (1,8 miliardi), sebbene queste due società non facciano parte dell’indice Stoxx Europe Football, quello che potremmo definire la “borsa del calcio” ufficiale d’Europa.

Bene anche Roma e Lazio

La classifica dei team più virtuosi allo stock exchange è stata stilata dal quotidiano economico spagnolo Expansion, e vede nelle posizioni più alte anche altre due italiane: Lazio e Roma. Ottima la scalata dei biancocelesti, terzi nella classifica generale con un +103%, bene anche la Roma in quinta posizione a +47%.

Quelli appena elencati non sono semplici numeri. Come accade spesso negli studi di settore, un determinato valore “virtuale” può comportare dei peggioramenti o delle migliorie anche nel mondo reale. E avere ben tre società fra le cinque migliori d’Europa dal punto di vista della crescita economica vuol dire che il calcio italiano per club sta guadagnando di attrattività. Continuando di questo passo, un giorno potremmo tornare a vedere i campioni più forti del mondo calcare ogni domenica i campi nostrani, anziché essere costretti ad ammirarli in Tv in quel d’Ispagna, Inghilterra, e recentemente Germania e Francia.

I  dirigenti dei tre club questo lo sanno: e infatti la Lazio è stata premiata per i buoni risultati tecnici raggiunti, mentre il pacchetto Roma si fa sempre più accattivante grazie al progredire delle fasi per la costruzione del nuovo stadio.

Ottima anche la strategia della Juventus, che dopo aver “saturato” il mercato italiano (è di fatto la squadra più tifata) si muove da anni con successo sulla strada della globalizzazione del marchio.

 

Leave a Reply