Europa League: Milan, Lazio e Atalanta ai sedicesimi

Europa League: Milan, Lazio e Atalanta ai sedicesimi

Dopo la qualificazione di Juventus e Roma agli ottavi di Champions e la cocente eliminazione del Napoli dalla stessa competizione, buone notizie arrivano dell’Europa League, con le tre italiane impegnate nell’ultimo turno dei rispettivi gironi tutte promosse ai sedicesimi di finale.

Rijeka – Milan 2-0

A Fiume, il Milan (Gruppo D) scende in campo con la qualificazione già in tasta, perciò Gattuso può affidarsi al turnover. Croati già in vantaggio al 7′, quando Puljic finalizza alla perfezione una punizione da 25 metri. La palla carambola sul palo e si insacca in rete. Inutile il tuffo si Storari. Il primo tempo si conclude col Rijeka in vantaggio e un ammonito per parte (Silva (M) e Males (R)).

Nella ripresa i croati raddoppiano nuovamente nei minuti iniziali della frazione. Al 47′, un traversone di Kvrzic dal limite destro dell’area trova il piede di Gavranovic, che anticipa tutti e gonfia la rete rossonera con un bel diagonale “no look”. Il risultato rimane invariato fino al 90′, ma per i rossoneri si registrano anche le ammonizioni di Antonelli e Locatelli.

Atalanta – Lione 1-0

Nel Gruppo E, anche l’Atalanta era già qualificata prima dell’incontro con il Lione, ma gli uomini di Gasperini hanno voluto chiudere la fase preliminare della competizione da primi della classe, battendo a Reggio i più quotati francesi.

Il risultato finale di 1-0 porta la firma di Petagna, che al 10′ segna di testa correggendo in rete una svirgolata di Hateboer che diventa un suggerimento perfetto. Gran parte del (de)merito va comunque alla divesa del Lione, praticamente immobile durante tutto lo svolgimento dell’azione. Per la Dea, anche due ammoniti: Freuler e Toloi.

Waregem – Lazio 3-2

Sconfitta indolore anche per la Lazio sul campo del Waregem, con i biancocelesti che chiudono il Gruppo K a 13 punti, primi davanti al Nizza.

De Pauw porta in vantaggio i suoi al 6′ segnando praticamente con la nuca su assist di Kaya. Il Waregen nel secondo tempo raddoppia con Heylen, quando al 60′ l’ex Anderlecht ribadisce in rete un suggerimento da calcio d’angolo. Sembra finita, ma la Lazio riesce prima ad accorciare le distanze con Caceido al 60′ di testa, poi pareggia con lo splendido colpo di tacco di Lucas. Leya all’83’ fissa il risultato sul 3-2.

 

 

 

Leave a Reply