Dodicesima giornata di Serie A: classifica sempre più compatta. I risultati.

Dodicesima giornata di Serie A: classifica sempre più compatta. I risultati.

Cinque squadre in cinque punti. Si presenta così la classifica di Serie A alla dodicesime giornata, e già dopo il prossimo turno potrebbe risultare completamente stravolta.

Il Napoli frena a Verona, Juve più vicina

Ragione di un tale equilibrio va trovata nel pareggio esterno del Napoli, che non riesce ad andare oltre lo 0-0 in casa del Chievo Verona.

Ma al di là della prova di coraggio dei clivensi, il vero colpaccio lo stava per fare il Benevento in casa della Juve, nel giorno delle celebrazioni del 120° compleanno della Vecchia Signora. Streghe in vantaggio al 19′ grazie a una punizione al bacio di Ciciretti, a cui fa seguito il prevedibile assedio bianconero. I campani resistono quasi un’ora, ma poi devono cedere sotto i colpi di Higuain (57′) e Cuadrado (65′).

I granata fermano l’Inter, Roma sugli scudi

Battuta d’arresto anche per l’Inter che pareggiando 1-1 a San Siro contro il Torino (Iago Falque al 59′ per i granata, poi Eder al 79′) devono cedere il secondo posto in solitaria alla Juventus.

A Roma piove tantissimo, perciò Lazio-Udinese è rinviata a data da destinarsi. Ne approfitta la Roma, che batte 4-2 la Fiorentina al Franchi in una gara bella come tutte quelle che siamo abituati a vedere quando giallorossi e viola si affrontano. Il tabellino dei marcatori dell’incontro: Gerson (R) 5′, Veretout (F) 9′, Gerson 30′, Simeone (F) 39′, Manolas (R) 50′, Perotti (R) 79′.

La classifica vede ora il Napoli ancora primo con 32 punti, seguito in ordine da Juventus a 31, Inter a 30, Lazio a 28, Roma a 27.

Le romane hanno entrambe una gara da recuperare, così come la Samp (sesta a 23 punti) che sabato ha battuto il Genoa nel derby della lanterna (esonerato Juric) con un secco 2-0. Rialza la testa il Milan, uscito vittorioso per 2-0 dalla trasferta contro il Sassuolo e ora settimo in classifica a 19 punti.

Gli altri risultati di giornata: Atalanta-Spal 1-1, Cagliari-Verona 2-1, Bologna-Crotone 2-3.

Questa giornata ci ha regalato almeno due record. Il primo è di Simone Verdi (Bologna), primo calciatore nella storia della Serie A a segnare due reti su punizione nello stesso incontro con due piedi diverso. Il secondo, negativo, è del Benevento, che eguaglia il record di sconfitte consecutive dall’inizio di un campionato. Il detentore? Il Manchester-United, stagione 1930-1931.

Leave a Reply