La tre giorni di coppe europee delle Italiane

La tre giorni di coppe europee delle Italiane

Nonostante la splendida cavalcata che l’ha visto raggiungere e mantenere la testa solitaria della classifica di Serie A, il Napoli ancora deve trovare il giusto passo in Champions. Dopo la sconfitta all’esordio con lo Shaktar, arriva la seconda battuta d’arresto, stavolta in casa del Manchester City.

Gli uomini di Pep Guardiola partono subito forte e al 13′ sono già avanti di due reti grazie a Sterling e Gabriel Jesus. Guardando il tabellino, i partenopei hanno avuto tutti i mezzi per raddrizzare l’incontro segnando un rigore a un quarto d’ora dal termine con Diawara ma fallendone uno con Mertens al 38′ del primo tempo.

Ora sono terzi in classifica, e fra dieci giorni è di nuovo Napoli-Manchester. Stavolta al San Paolo.

Il più grande rammarico di giornata è tuttavia quello della Roma, a cui il bel 3-3 strappato in casa del Chelsea sta anche stretto. In una gara ben condotta, i giallorossi riescono prima a pareggiare il doppio vantaggio dei blues (David Luiz all’11’ e Hazard al 37′) con le reti di Kolarov al 40′ e Dzeko al 64′. Ancora Dzeko fa sognare compagni e tifosi quando a 10 minuti dalla fine segna il provvisorio 2-3. Ma la gioia è effimera, e al 75′ ancora Hazard fissa il risultato finale sul 3-3.

Unica italiana vincitrice in questa tornata di Champions è la Juventus, che a Torino ospita e piega faticando più del dovuto lo Sporting di Lisbona. Lusitani in vantaggio al 12′ grazie ad una nefasta autorete di Alex Sandro, ma la Vecchia Signora riesce a ribaltare il risultato negli 80 minuti rimanenti prima impattando con Pjanic (29′), poi mettendo al sicuro il risultato con Mandzukic all’84’.

Risultati alterni anche in Europa League. Un Milan sull’orlo della prima crisi stagionale non va oltre lo 0-0 a S. Siro contro l’AEK Atene. Rossoneri fischiati.

Molto meglio fanno invece Lazio e Atalanta, con i biancocelesti che ancora volano sulle ali dell’entusiasmo dopo la vittoriosa trasferta di campionato contro la Juve e piegano a domicilio anche il Nizza. 3-1 il risultato finale, con Milinkovic-Savic che sale in cattedra: per lui due gol e un assist.

Splendida performance anche dell’Atalanta: la Dea batte in casa i ciprioti dell’Apollon Lemasou ed ora guida il gruppo E con due lunghezze di vantaggio sul Lione

Leave a Reply