Community Shield: trionfa l’Arsenal, Conte furioso

Community Shield: trionfa l’Arsenal, Conte furioso

Non è iniziata nel migliore dei modi la stagione di Antonio Conte, impegnato con il suo Chelsea nell’incontro secco valido per la conquista della Community Shield –  la versione britannica della Supercoppa Italiana – contro l’Arsenal di Arsène Wenger.

LA CRONACA – Partita maschia a Webley, dove solo nel primo tempo si contano ben quattro ammoniti, 3 per il Chelsea e uno per l’Arsenal. I Gunners sembrano comunque messi in campo meglio, e al 22′ colpisccono un palo con Lacazette. Sono comunque i Blues a passare in vantaggio, quando dopo solo tre minuti dall’inizio della ripresa riescono a trovare la via del gol grazie ad un perfetto inserimento di Moses su torre di Cahill.

L’Arsenal sa di meritare di più e non ci sta: al 59′ Eleny impensierisce seriamente Courtois con un tiro-cross insidiosissimo e al 76′ l’estremo difensore francese è di nuovo chiamato agli straordinari su una fucilata da fuori area di Xhaka. Il gol è nell’aria, e arriverà poco dopo. Non prima però della sacrosanta espulsione inflitta a Pedro per un fallo brutto e inutile ai danni di Elney. Siamo all’80′, e sul calcio di punizione conseguente Xhaka scodella in area una palla al bacio per il liberissimo Kolasinac. Zuccata a incrociare, Courois immobile, 1-1.

Si va ai rigori, con la nuova formula valida per tutte le competizioni inglesi denominata ABBA: dopo il primo rigore calciato si cambia, e da quel momento ogni squadra ne tira due. Segano in ordine Cahill (CH), Walcott (AR) e Nacho Monreal (AR). Due blues sbagliano, con Courtois che la spara alle stelle e Morata che fa la barba al palo. Oxlade e Giroud, a segno per l’Arsenal, fanno calare il sipario sull’incontro.

L’IRA DI CONTE – Al netto della vittoria sul campo dell’Arsenal che, a giudicare da quanto si è visto in campo, pare lecitissima, la sconfitta non pare essere andata giù ad Antonio Conte, polemico con la direzione di gara. “È la seconda volta che finiamo in dieci durante una finale con l’Arsenal” – segnala polemico – “le decisioni arbitrali vanno rispettate, ma alcune volte ci fanno davvero arrabbiare”.

Leave a Reply