Champions League: Juve ai quarti in rimonta

Champions League: Juve ai quarti in rimonta

Tre minuti memorabili, per passare dallo spettro della bocciatura europea ad una strepitosa qualificazione. Più che zebre,  a Londra si sono visti dei leoni bianconeri.

Agli argentini bastano 3 minuti

Prima del match è commovente il tributo degli 85.000 di Wembley alla memoria di Davide Astori.

Gli Spurs mettono subito paura alla Juventus: Kane priva evita Buffon, poi lo grazia. Nel primo tempo la Juve protesta per un rigore non concesso e patisce gli avversari; Barzagli in particolar modo ha il suo bel da fare con Son. È proprio il sudcoreano a sbloccare l’incontro al 39′, al quarto tentativo e svirgolando il traversone di Trippier. Un mezzo gollonzo, la cui traiettoria è però sufficiente ad ingannare Buffon.

Nella ripresa Allegri indovina le sostituzioni (Asamoah per Matuidi, e Lichsteiner per Benatia), e la Juventus cambia il proprio volto, quello della partita e della qualificazione. Al 64′ Khedira è bravo a fare da ponte in area per Higuain; l’argentino sul filo del fuorigioco è più veloce di tutti e trafigge Lloris. 21ma rete stagionale per il Pipita.

Gli uomini di Pochettino accusano il colpo, e al 67′ ancora Higuain trova il corridoio giusto per un Dybala non pervenuto fino a quel momento che porta la Vecchia Signora in vantaggio. Per lui è la seconda rete consecutiva dopo quella segnata sabato scorso alla Lazio, la prima in questa Champions.

Da segnalare il palo al 90′ di Kane (in fuorigioco, non segnalato) che altrimenti avrebbe portato le squadre ai supplementari. E invece finisce 2-1 per i bianconeri, che entrano anche quest’anno nella lista delle 8 migliori d’Europa da imbattuti nelle ultime 21 partite. Prima sconfitta in Europa per il Tottenham in questa stagione, la più dura dura di tutte.

Il Man. City perde ma passa

Oggi si è giocata anche un’altra sfida degli ottavi, quella fra Manchester City e Basilea. Risultato finale di 2-1 per gli elvetici che, in svantaggio per la rete di Gabriel Jesus (8′), riescono prima a pareggiare con Elyonoussi (17′) e poi a portarsi in vantaggio con Lang (71′). Risultato tuttavia ininfluente ai fini della qualificazione, in virtù del 4-0 maturato all’andata in favore dei Citizens.

 

Leave a Reply