Champions League: italiane malino all’esame di spagnolo, ma ancora in corsa

Champions League: italiane malino all’esame di spagnolo, ma ancora in corsa

Esame di spagnolo così così per le due italiane impegnate ieri in Champions contro i campionissimi del Barcellona e l’Atletico Madrid. LA Juve pareggia e la Roma perde contro le rispettive avversarie, senza compromettere la propria posizione in classifica ma non riuscendo a fare il balzo di qualità che avrebbe garantito loro una qualificazione anticipata.

La Juve ferma il Barça: 0-0 a Torino

La Juve non può contare su Chiellini ma ritrova Buffon, mentre il Barcellona che praticamente era qualificato ancor prima di scendere in campo lascia a riposo Messi.

Primo tempo con qualche bella azione da una parte e dall’altra, sebbene entrambe le compagini non sembrano mai davvero intenzionate a farsi male. L’occasione più ghiotta è dei blaugrana, che al 23′ colpiscono un legno sugli sviluppi di una punizione dalla lunghissima distanza di Rakitic, con la palla colpevolmente fatta rimbalzare davanti a Buffon.

Nella ripresa Valverde butta Messi nella mischia, ma la prima occasione vera parte dai piedi di Suarez che, ancora su calcio piazzato, sfiora la traversa con un bel destro a rientrare. Bianconeri che sembrano accontentarsi del pareggio e tirano i remi in barca, e fino alla fine è quasi un assolo blaugrana. Il risultato finale, 0-0, consente alla Vecchia Signora di conservare la seconda posizione con un punto di vantaggio sullo Sporting (che ne fa 3 al Feyenord). Il prossimo turno, che sarà anche l’ultimo, vedrà opposte Juventus-Feyenord e Barcellona-Sporting. Se i bianconeri vincono sono qualificati indipendentemente dal risultato dell’altra partita.

La Roma perde ma è seconda nel girone

A Madrid, una Roma in formissima in campionato cede le armi ai padroni di casa dell’Atletico. Gara spigolosa ma vivace, con i giallorossi vicini al vantaggio per un clamoroso palo colpito da posizione impossibile da Nainggolan.

Siamo al 64′ e 5 minuti più tardi Griezman porta i suoi in vantaggio con quello che probabilmente è il gol più bello di questa giornata: cross dalla sinistra di Correa e sforbiciata volante del francese su cui nulla può un incolpevole Allison. Chapeau.

È il gol che taglia le ali alla Roma, e all’85′ arriva anche il raddoppio Gaimero che, imbeccato da un filtrante perfetto dello stesso Griezman, dribbla Allison e deposita in rete.

 

Leave a Reply